ANDAR PER MERAVIGLIE… TRA STATI D’ANIMO,VINI E BORGHI

Note di viaggio di chi vuole scoprire le Marche ogni giorno.

È Tempo di vendemmia, di raccogliere i frutti del duro lavoro. È tempo di donarsi alle sensazioni e ai profumi della nostra terra, di viverla in base al proprio temperamento.

Abbiamo studiato per Te degli itinerari appositi, che riescono a regalare la loro magia più vera quando si è del mood giusto. Eh sì, perché le Marche hanno davvero un borgo e un vino per ogni stato d’animo!

 

 

MOOD: AVVOLGENTE

 

PASSEGGIANDO TRA I BORGHI

Camerano

Dopo aver scoperto l’incanto della costa, le dolci colline dell’interno danno il benvenuto. Tra queste, c’è Camerano, con le sue grotte scavate nell’arenaria. Un mondo labirintico e misterioso, una città sotto la città, nascosta nel sottosuolo urbano, dove si intrecciano simboli templari, storie di massoni, templi pagani e vicende di partigiani. Una dimensione parallela di incredibile fascino.

 

LA CANTINA

Azienda Agricola Moroder (Località Monteacuto, 60129 Montacuto AN)

È una lunga tradizione. Una tradizione di famiglia, che passa di generazione in generazione. Dal 1837.  Amore per la terra e per il territorio hanno fatto della famiglia Moroder un punto di riferimento per chi vuole vivere l’autenticità del Conero.

 

IL TERROIR

La Brezza marina la fa da padrone.Carezza il suolo calcareo. Qui la costa da sabbiosa diventa rocciosa e si trasforma addirittura in monte: Il Conero, con la sua carica esoterica. E’ sulle sinuose colline circostanti che i vigneti, su altitudini comprese tra i 180 e i 230 metri ed esposizione a sud e sud-est, incorniciano il guardiano di Ancona.

 

IL VINO

Rosso Conero Riserva DOCG "DORICO" - Energica Eleganza -

Il Rubino per eccellenza. Se chiudo gli occhi, sento l’amarena, la prugna, la mora, i frutti di bosco, che poi lasciano il posto alla liquirizia, al cuoio e al tabacco.
Avanguardista. Il primo vino marchigiano, nel 1988, a ricevere i 3 bicchieri dal Gambero Rosso.

 

 

 

MOOD: MORBIDO, MA PUNGENTE

 

PASSEGGIANDO TRA I BORGHI

Fabriano

Nominata dall’UNESCO una delle città creative all’interno della categoria Artigianato e Arti popolari, Fabriano è nota per la produzione della carta e per la filigranatura dei fogli, invenzione introdotta dai suoi mastri cartai nella seconda metà del XIII sec. Da non perdere la piazza del comune con il Palazzo del podestà e il Loggiato di San Francesco per respirare la tipica atmosfera dei borghi marchigiani.

 

LA CANTINA

Belisario (Via A. Merloni, 12, 62064 Matelica MC)

Nata nel 1971, è la più grande produttrice del vino Verdicchio di Matelica DOC. Tutti i vigneti, che coltiva direttamente, sono vicini alla cantina, a una distanza massina di 10 minuti. A ogni etichetta è collegato un vigneto di riferimento.

 

IL TERROIR

I notturni venti freschi dell’Alta Valle Esina, con le sue ottime esposizioni ai raggi solari diurni, formano uniche escursioni termiche, che donano un grande accumulo di aromi, ottime acidità, e una maturazione piena dei grappoli.

 

IL VINO

Verdicchio di Matelica DOCG riserva “Cambrugiano” - Suadenti Vibrazioni -

Se chiudo gli occhi, sento i fiori e un profumo di vaniglia. La sua sapidità rimane sempre armonica. Qui c’è la forza dell’entroterra, e la sua morbidezza si lascia scoprire solo a chi sa aspettare.

 

 

 

MOOD: VOGLIA DI CASA

 

PASSEGGIANDO TRA I BORGHI

Senigallia

È una cittadina tra le più vivaci della costa. Ha un ricco passato di storia, iniziando dai Galli, che la elessero loro capitale nella Penisola. Ebbe il suo periodo di massimo splendore sotto i Malatesta e i della Rovere, cui si deve la costruzione della Rocca conservata in ottimo stato. Caratteristico è il Foro Annonario, con il suo portico circolare in stile neoclassico, dove ogni giorno si tiene il mercato di frutta, verdura e pesce.

 

LA CANTINA

Santa Barbara (Borgo Mazzini, 35, 60010 Barbara AN)

Ambasciatori del vino marchigiano nel mondo, tra passione ed innovazione, la cantina Santa Barbara ha la sua sede produttiva all’interno di un antico monastero nel cuore del borgo medioevale del comune di Barbara.

 

IL TERROIR

Sulle colline di Barbara verso Serra de Conti, Montecarotto, Arcevia fino ad arrivare a Morro D’Alba e Cupramontana, dove i terreni sono argillosi e ricchi d’acqua, i vigneti sorgono su una fascia di terra racchiusa tra il Mare Adriatico, a est, e la catena degli Appennini, ad ovest. Con un’età compresa tra i 25 e i 40 anni, i filari danno vita a una produzione di grandi vini derivanti da uve autoctone ed internazionali.

 

IL VINO

Merlot “Mossone” – Prestanza Vellutata -

Un vino caldo. Se chiudo gli occhi, sento la mora, la liquirizia, vaniglia, caffè e cioccolato. Sento il fuoco acceso in una casa di autunno, brindando alle tacite foglie che cadono leggere.

 

 

MOOD: REGALE

 

PASSEGGIANDO TRA I BORGHI

Jesi

Città Natale del grande Imperatore Federico II, detto il Barbarossa, Jesi è una vera chicca, caratterizzata dalla cinta muraria del Quattrocento ad opera del famoso architetto militare Francesco Di Giorgio Martini, cui si deve anche la costruzione del Palazzo della Signoria. Rinomata per i suoi innumerevoli palazzi, che vedono la convivenza di diversi stili, dal rinascimentale al rococò, la cittadina è conosciuta oggi anche per la sua variegata offerta culturale, primi tra tutti il Teatro Pergolesi e la Pinacoteca Civica di Palazzo Pianetti con l’impressionante galleria degli stucchi e le opere di Lorenzo Lotto.

 

L A CANTINA

Colonnara (Via Mandriole, 6, 60034 Cupramontana AN)

Fondata nel 1959 a Cupramontana, la capitale del Verdicchio dal 1939, ad oggi conta più di cento soci viticoltori, che da decenni hanno a cuore la coltivazione delle uve in modo attento e rigoroso. Produce tutte le principali Doc regionali.

 

IL TERROIR

I vigneti storici si trovano sulla riva destra del fiume Esino, tra i comuni di Cupramontana, Apiro, Staffolo, San Paolo di Jesi, le cui pendenze sono morbide e ben esposte. L’altitudine media dei vigneti a 450 mt s.l.m. permette di raccogliere le uve in perfetta forma.

 

IL VINO

Ubaldo Rosi Brut Metodo Classico Millesimato Riserva Verdicchio Doc – Nobiltà Assoluta –

Se chiudo gli occhi, sento la crosta di pane, con ricordi di foglia di allora e di fiori di mandorlo. Sento la leggerezza della seta.

 

 

 

MOOD: MISTERIOSO

 

PASSEGGIANDO TRA I BORGHI

Osimo

È una cittadina stratificata, dalle tracce antichissime: dai Piceni, ai Greco-Siculi, ai Celti e Romani, che qui fondarono nel III sec a.C. una colonia dalle possenti mura. Misterioso e affascinante è il sottosuolo, con la sua ricca rete di grotte: gallerie e cunicoli dove si possono ammirare bassorilievi religiosi e simboli dei cavalieri Templari.

 

LA CANTINA

Umani Ronchi (Via Adriatica, 12, 60027 Osimo AN)

Dal 1957 la famiglia Bianchi Bernetti ottiene, ogni anno, riconoscimenti importanti da parte di critici e guide di settore. Premi che sono la conferma di un lavoro costante, puntuale, appassionato e di ricerca.

 

IL TERROIR

Da Serra dei Conti, nelle Marche, a Roseto degli Abruzzi, l’azienda ha una superficie di 210 ettari, tutti distribuiti lungo la costa dell’Adriatico, con 185 km di filari coltivati a biologico distribuiti tra la collina e il mare.

 

IL VINO

Rosso Conero riserva DOCG “Campo San Giorgio” – Profonda Avvolgenza –

Se chiudo gli occhi, sento un bouquet fruttato. Sento la ciliegia, quella matura, la prugna e la buccia d’arancia, per poi lasciare posto alla liquirizia e alla vaniglia e a un accenno di eucalipto

 

 

 

MOOD: FEDELE

 

PASSEGGIANDO TRA I BORGHI

Loreto

La città fortezza. La città della Fede. Uno dei luoghi di pellegrinaggio tra i più visitati al mondo. La città è circondata da una cinta muraria del XIV secolo, eretta come difesa contro le incursioni turche. La stessa Basilica ha camminamenti di ronda, torrioni, corpi di guardia. Al suo interno, la Santa Casa di Nazaret, dove, secondo la tradizione, Maria è nata e vissuta. Il Museo della città ospita pregevoli tele di Lorenzo Lotto, una splendida collezione di ceramiche rinascimentali e arazzi raffaelleschi.

 

LA CANTINA

Casa Vinicola Gioacchino Garofoli (Via Carlo Marx, 123, 60022 Castelfidardo AN)

È una storia di famiglia. Dal 1901, cinque generazioni hanno fatto dei vigneti l’arte dello stare insieme. Una genuinità che, con la linea “Selezione”, è stata premiata da grandi riconoscimenti internazionali.

 

IL TERROIR

Con 50 ettari di uve di proprietà dell’azienda, ubicate nei migliori poderi nei comuni di Montecarotto, Ancona e Castelfidardo, vanta una produzione di elevata qualità di uve verdicchio, montepulciano, trebbiano e passerina.

 

IL VINO

Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC Classico Superiore “PODIUM” – Preziosa Longevità –

Se chiudo gli occhi, sento una nota floreale. Camomilla e ginestra mi vengono alla mente, insieme a un succoso frutto dalla polpa gialla, per finire con una nota di anice e mandorla. Un viaggio tra le dolci colline delle Marche in fiore.

 

 

Siamo qui per Te. Per farTi vivere un’esperienza indimenticabile, seguendo i Tuoi gusti. Siamo qui per aiutarTi a scoprire la Meraviglia delle Marche, che si tratti di cibo, vino, paesi o paesaggi. Siamo qui per consigliarTi come vivere le Marche al meglio, dove trovare angoli nascosti.
Indicaci i Tuoi desideri, noi costruiremo un pacchetto per Te. Con te. Soprattutto, ritagliato su di Te. 

 

SCOPRI LE NOSTRE PROPOSTE DISEGNIAMO LA MIA ESPERIENZA SU MISURA
EXPERIENCE Andar per Meraviglie
Special Offers & Last minute