Eventi Ancona, torna il festival AnconaCrea

19/04/2016

Dopo il successo del 2015, la manifestazione animerà ancora il capoluogo

Tra gli eventi di Ancona, questo è stato uno dei più importanti dello scorso anno: Ancona Crea, festival delle arti performative di cui il SeePort quest’anno è partner, ha generato nel 2015 un vero e proprio scarto culturale in città. Molti i giorni di animazione del centro storico, con mostre e performance artistiche che hanno reso Ancona un centro creativo vivissimo. Ancona Crea torna anche per il 2016 a essere uno degli eventi di Ancona di maggior rilievo della stagione, grazie a una formula rinnovata e ancora più accattivante.

Dal 21 al 28 aprile le vie del centro storico di Ancona si animeranno, così, di nuova vita: gli artisti di Ancona Crea daranno nuova luce a monumenti simbolo della città, come l’Arco di Traiano, la Chiesa del Sacramento o una delle piazze principali della città, Piazza Roma; tutti luoghi in cui vi saranno performance d’eccezione, che cambieranno volto e anima al capoluogo. Così come tanti altri eventi nel centro di Ancona: laboratori dedicati ad adulti e bambini e molte opere di street art e wallpainting, che interesseranno Piazza Ugo Bassi, con il progetto di Conerobus ‘Intermodal’, via Giordano Bruno, e anche la zona del porto di Ancona. Luoghi simbolo dello sviluppo cittadino che verranno attraversati da animazioni di ogni tipo.

Centrale anche l’operazione di Ancona Crea lungo le vie parallele ai corsi del centro storico, con la valorizzazione dei luoghi che furono i principali punti di sviluppo del tessuto urbano stesso, oggi poco curati. Non mancheranno nemmeno tre artisti che porteranno la loro opera pittorica in tre scuole della città: Leopardi, Podesti e Faiani, così come al suggestivo molo della Lanterna Rossa, di recente riaperto al pubblico.

Elemento di novità di Ancona Crea rispetto agli altri eventi organizzati ad Ancona di questo tipo, in particolare nell’anno 2016, è la predisposizione di mostre anche in spazi non convenzionali, diversi da quelli istituzionali come i musei. Saranno coinvolti, infatti, anche negozi e attività commerciali di diversa natura, oltre a centri culturali importanti cittadini come il Museo Omero, la Mole Vanvitelliana e il Teatro delle Muse.

Non mancherà nemmeno, per i più curiosi, la possibilità di assistere a una performance dal vivo al Parco del Fornetto, in zona Posatora, poco fuori dal centro storico cittadino: qui un’artista guiderà i presenti attraverso un percorso originale di scoperta della propria arte regalando ‘file’ delle sue creazioni e molte altre piccole, grandi sorprese tramite l’utilizzo della tecnologia bluetooth.

Per consultare tutto il programma di Ancona Crea è possibile visitare il sito della manifestazione qui e rimanere aggiornati su tutto il programma seguendo la pagina Facebook del Festival.

Resta sempre aggiornato sul mondo SeePort